Il Segreto delle Ere di Piero M.Ragone

L’amico Piero M. Ragone anticipa i temi del suo nuovo libro

Intervista a Piero M. Ragone della Redazione MacroEdizioni

il-segreto-delle-ere-libro·         Partiamo dal titolo: qual è il “Segreto delle Ere”?

Piero  M.  Ragone:  Il  passaggio  del  Sole  da  una  costellazione  zodiacale  alla seguente non determina soltanto il succedersi delle Ere;  chi  ha a cuore le sorti dell’Umanità ha ideato un progetto che guida la nostra evoluzione: l’Avvento di un Messia in ogni Era. È accaduto in passato. E accadrà ancora.

·         Come nasce questa teoria?

Piero M. Ragone: Dallo studio comparato delle stelle e dei luoghi nei quali si sono svolti gli avvenimenti storici che analizzo nel  Il Segreto delle Ere. Il Cielo è la mappa sulla quale chi ha portato la vita sulla Terra ha tracciato il cammino che  dovremmo  seguire.  Nelle  stelle  è  descritto  il  nostro  passato  e  il  nostro futuro;  se  sapremo  leggere  i  segni  in  modo  corretto,  eviteremo  il  baratro verso il quale ci siamo dirigendo.

·         Come descriveresti il Messia di cui annunci l’Avvento?

Piero M. Ragone: L’Avvento di un nuovo Maestro nella prossima Era è parte del  patrimonio  cristiano  e  non  solo,  molte  culture  nel  mondo  sono  a conoscenza di questo futuro avvenimento. Ma,  come tutto ciò che attiene alla religione,  è  una  Verità  che  non  ha  bisogno  di  conferme.  La  fede  non  cerca prove.

Comparando  la  geografia  stellare  con  luoghi  specifici  della  Terra,  Il  Segreto delle Ere  dimostra che antiche civiltà  hanno riprodotto sulla Terra il transito del Sole nelle costellazioni zodiacali, compiendo un percorso non solo fisico, ma anche spirituale ed evolutivo. Con Il Segreto delle Ere, l’Avvento del futuro Messia non è più solo una speranza di fede. È una certezza storica.

·         Quindi  i  tuoi  studi  confermano  la  Seconda  Venuta  del  Cristo,  principio cardine del cristianesimo?

Piero  M.  Ragone:  Gesù  è  stato  solo  uno  dei  Messia,  non  il  Messia.  Ogni Maestro  è  differente  dal  predecessore,  nasce  in  un  luogo  differente,  ha  una missione differente, una vita e un destino differente. Ciò che li accomuna è la finalità:  imprimere  una  svolta  radicale  al  percorso  evolutivo  dell’Umanità.  Ogni  Messia  ha  cancellato  gli  dèi  preesistenti,  ha  decretato  la  fine  di  un mondo,  di  un  modo  di  pensare,  di  intere  civiltà.  Le  religioni  e  le  epoche storiche sono come organismi viventi: nascono, crescono e muoiono. Gesù e il cristianesimo hanno posto fine al paganesimo e all’Impero Romano.

·         E il prossimo Messia?

Piero M. Ragone: Farà lo stesso con il mondo al quale siamo abituati.

·         Ritieni che ne siano a conoscenza anche in altri ambienti?

Piero  M.  Ragone:  Molto  più  di  quanto  immaginiamo.  È  un  evento  al  quale molti  si  stanno  preparando  in  modo  differente,  a  seconda  della predisposizione  ad  accoglierlo  o  combatterlo.  Non  parliamo  solo  di  una scoperta archeologica, di un papiro decifrato o di un reperto riemerso dalle sabbie;  è  in  gioco  qualcosa  di  più  importante  e  gravoso,  il  destino  stesso dell’Uomo.

·         Non tutti saranno disposti ad accogliere la Venuta di un nuovo Messia… Piero  M.  Ragone:  La  maggior  parte  di  ciò  che  dovrebbe  essere  noto  viene tenuto  nascosto  per  due  ragioni:  l’ignoranza  di  chi  amministra  la divulgazione  dei  fatti  e  la  necessità  di  celare  nell’ombra  ciò  che  dovrebbe essere  di  dominio  pubblico.  In  tanti  contribuiscono  a  mantenere  la  gente all’oscuro di quanto è avvenuto e di quanto avverrà.

·         Se  alcune  Istituzioni  sono  a  conoscenza  di  un  avvenimento  così  importante, perché lo nascondono?

Piero M. Ragone: Perché l’Avvento del nuovo Messia segnerà il crollo delle fondamenta  su  cui  poggia  il  Potere.  Sarà  la  fine  dei  privilegi  costruiti  sulla menzogna.  La  fine  dei  soprusi  istituzionalizzati.  Tacendo  sulla  Verità,  si spera  che  l’Avvento  del  nuovo  Messia  passi  inosservato.  Ma  non  possiamo permettere che accada. E non accadrà.

·         Quali parole useresti per descrivere il tuo lavoro?

Piero M. Ragone: Saper ascoltare.

 

Tratto da http://www.gruppomacro.com/blog/posts/il-segreto-delle-ere-intervista-a-piero-m-ragone

ORDINA ONLINE IL LIBRO >>

il-segreto-delle-ere-libro

Piero M. Ragone, ricercatore storico-scientifico, laureato in filosofia e studioso di esoterismo,
tiene seguitissime conferenze in tutt’Italia su archeologia e storia. Nel 2011 ha pubblicato il saggio
Custodi dell’Immortalità e ha partecipato all’International XCongress
assieme ad Armando Mei, Robert Bauval e Andrew Collins.